“Il gruppopuò essereben più realedel mondoesterno”
Irvin D. Yalom

La terapia di gruppo è una forma di psicoterapia che coinvolge più persone in un’esperienza di evoluzione personale condivisa con altri, guidata da uno o più terapeuti.

La realtà che si viene a creare in un gruppo, a prescindere dal principale tema che in esso si sceglie di affrontare, si configura come contesto psico-sociale ricco di stimoli in grado di favorire l’attuazione di infinite potenzialità in termini di crescita personale, maturazione e apprendimento, favorendo l’acquisizione di nuovi modi di pensare, sentire, relazionarsi.

La principale peculiarità di questa forma di terapia sta nel lavorare su se stessi, oltre che utilizzando gli altri come “specchi”, utilizzando la forza del “gruppo” non come complesso di individualità distinte tra loro ma come unico “organismo” capace di promuovere importanti procedimenti di cambiamento.

Attraverso il gruppo, per il raggiungimento dei concordati obiettivi, diviene possibile lavorare e stimolare, contemporaneamente ed in modo caratteristico, il livello emotivo-affettivo, cognitivo ed esperienziale.

La socializzazione, il senso di appartenenza, l’uguaglianza e la condivisone sono solo alcuni degli elementi che rendono questa esperienza particolarmente significativa ed utile per tutti coloro i quali prediligono, alla classica terapia individuale, la dimensione gruppale.

Gli incontri, che possono variare nella loro cadenza o durata col cambiare delle specifiche esigenze di ogni gruppo, generalmente prevedono incontri settimanali di due ore ciascuno.